Come eliminare la muffa

E’ molto importante sapere come pulire la muffa da ogni superficie della vostra casa. La chiave è quella di rimuovere la muffa prima che si diffonda, diventando un problema più grande. Lasciare la muffa incontrollata può far marcire le superfici di legno e causare inquinanti interni che possono portare a problemi di salute. Questa guida vi aiuterà a imparare come sbarazzarsi della muffa con strumenti di pulizia e metodi che possono rimuovere sia le macchie, sia il pericolo per la salute che la muffa presenta.

Come prevenire la muffa

La prima cosa che bisogna fare, prima di sbarazzarsi della muffa, è rendere il vostro ambiente assolutamente inospitale per la muffa: per questo motivo bisogna eliminare eventuali problemi di umidità alla fonte, o migliorare la ventilazione, idealmente entrambi.

Assicuratevi che le grondaie siano chiare e che l’acqua sia ben drenata dalle fondamenta della vostra casa. All’interno della stessa, riparate eventuali perdite idrauliche e installare ventilatoti nei bagni, in cucina e nella lavanderia. Potrete anche installare un deumidificatore per ridurre il livello generale di umidità nella vostra casa, al fine di ridurre la crescita della muffa.

Limitare l’esposizione alla muffa

È importante limitare l’esposizione a muffe, coprendosi gli occhi e cercando di non inalare le spore: è possibile indossare una maschera o un respiratore per evitare il peggio. Indossate guanti che si estendono fino alla metà dell’avambraccio: se si utilizza solo acqua e un detergente delicato, i guanti di gomma per uso domestico funzionano bene. Indossate occhiali di protezione che non hanno fori di ventilazione per evitare che muffa o spore vi colpiscano negli occhi.

Rimuovere lo stampo di muffa

Strofinate le superfici dure come i davanzali delle finestre e le piastrelle con detersivo e acqua e asciugate completamente con uno straccio.  Per superfici più porose, come il cartongesso, basta usare uno straccio per non danneggiare la superficie con detergenti più abrasivi: se la superficie è troppo porosa per rimuovere completamente la muffa, come ad esempio nei pannelli del soffitto, potrebbe essere necessario sostituirla.

Per accelerare il lavoro, provate un detergente per stampi appositamente formulato con ingredienti che uccidono la muffa. Eseguite la rimozione della muffa e asciugate qualsiasi superficie prima di ridipingere.

Come eliminare la muffa con rimedi casalinghi

È possibile creare una soluzione di rimozione dello stampo con alcuni comuni articoli per la casa. Assicuratevi di indossare guanti di gomma per proteggervi le mani mentre lavorate con i prodotti per la pulizia. Utilizzate l’aceto bianco non diluito su superfici dure in cucine e bagni, nonostante anche una soluzione di candeggina funzioni per uccidere la muffa: mescolate una tazza di candeggina in un litro d’acqua, applicate la soluzione sulla superficie colpita dalla muffa e non risciacquate.

È inoltre possibile aggiungere un po’ di sapone per piatti alla miscela di candeggina per aiutare la candeggina a penetrare le superfici porose, come lo stucco. Quando si aggiunge sapone alla miscela, assicuratevi di risciacquare dopo l’applicazione. In alternativa, mescolate una soluzione al 50/50 di ammoniaca e acqua. Spruzzate sulla superficie, attendete 2-3 ore, quindi risciacquate: non mescolate mai l’ammoniaca con candeggina o altri detergenti multiuso; questo creerà fumi tossici e pericolosi.

Come rimuovere la muffa fuori casa

La muffa esterna è tenace come la muffa all’interno della casa: uno stampo esterno può creare danni significativi alle superfici esterne nel corso del tempo, mangiando via legno, stucco e altri materiali. Inoltre, la muffa esterna può facilmente penetrare nella casa se non controllata.

Indossate guanti e protezione per gli occhi e spruzzate liberamente una soluzione di candeggina e acqua sulla superficie. Scrostate le macchie dure con una spazzola a setole rigide immerse nella soluzione, e lasciate riposare per 10-20 minuti, per poi risciacquare con un tubo da giardino.

Pulizia dopo la rimozione dello stampo

Smaltite gli stracci in un sacchetto sigillato, lavate immediatamente i vestiti in lavanderia o lavatrice, con acqua calda: una volta che avrete imparato come uccidere la muffa e come pulirla da ogni zona della vostra casa, potrete ripetere il procedimento ogni volta ce ne sarà la necessità.

Beatrice Bianchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto